HOME COME LAVORO PATOLOGIE ENDERMOLOGIE
HOME
COME LAVORO
PATOLOGIE
ENDERMOLOGIE
 
CAMPI DI APPLICAZIONE

.






DOLORE
MUSCOLARE E
FIBROMIALGIA













CICATRICI
POST-CHIRURGIA















GAMBE GONFIE DA CAUSE VENOSE E LINFATICHE

cicatriceaddome

cicatriceaddome








P.E.F.S.
(panniculopatia
edemato-fibro
sclerotica), meglio nota come
CELLULITE







varici








             VARICI E CAPILLARI VENOSI



 
                                                  
ENDERMOLOGIE Ž




























Abbino quasi sempre, ai trattamenti manuali che eseguo, l'utilizzo dell'endermologie Ž,
che consiste in una manipolazione/trazione profonda di cute-derma-ipoderma, e di tutte le importantissime componenti, contenute nelle spessore di queste tre strutture:
  • recettori nervosi
  • capillari arteriosi e venosi
  • fibre collagene ed elastina


                                                            

  CUTE



  DERMA



  IPODERMA









L'endermologieŽ è una metodica nata in Francia, circa 25 anni fa, ad opera di Louis Paul Guitay, il quale, dovendosi sottoporre ad un lungo periodo di riabilitazione, ebbe la grandissima intuizione di abbinare alla vacuum-terapia, un manipolo con due rulli motorizzati, come descritto nelle immagini seguenti:


enderm



I rulli motorizzati e la loro azione sui tessuti.








endermologie002



La plica di tessuto manipolata e trazionata tra i due rulli.







PATOLOGIE E TRATTAMENTI


Questa metodica ha un potenziale cosė elevato, che è possibile applicarla in ambito muscolare, post-chirurgico, circolatorio (venoso e linfatico), estetico ed anche in caso di gravi cicatrici da ustione.


  • Patologie muscolo-legamentoso-tendinee: applicata a livello muscolare, l'endermologieŽ, modifica radicalmente ed in tempi rapidissimi il tono muscolare, riducendo drasticamente il dolore associato, restituendo libertà di movimento e dissipando le fibrotizzazioni (rigidità).
  • Applicazioni post-chirurgiche: una condizione estremamente frequente nel post-chirurgia, è la presenza di aderenze: con endermologieŽ è possibile ripristinare un'ottima mobilità  dei tessuti e della zona interessata dall'intervento.
  • Capillari e vene varicose: la grande differenza tra i trattamenti tradizionali per le patologie circolatorie, e l'endermologieŽ, sta nel fatto che quest'ultima rilancia le caratteristiche e le funzioni fisiologiche dell'organismo, ossia il microcircolo, lo scambio a livello capillare ed il ritorno linfatico.
  • Chirurgia estetica: sono sempre più frequenti gli interventi di liposcultura e liposuzione, e l'abbinamento di questi con l'endermologieŽ, moltiplicano il risultato finale, riducendo ematomi ed edemi, ed evitando il formarsi di aderenze.
  • Cheloidi e cicatrici da ustione: in questo tipo di problematica, la lesione degli strati profondi del derma, ha causato una reazione abnorme nella cicatrizzazione, producendo delle zone di tessuto estremamente rigido ed organizzato, che, oltretutto, perturba ed influenza meccanicamente, i distretti anatomico-funzionali limitrofi, creando dolore e disfunzione. Il trattamento con l'endermologieŽ, stimola la produzione di collagene ed elastina, rielasticizza il cheloide e rende nuovamente funzionali le strutture ad esso connesse.
  • Cellulite: il mio non è un centro estetico, e non propongo mai di lavorare sulla cellulite, ma alla base di quest'ultima, ci sono sempre, problemi di alterazione del microcircolo, di fibrotizzazione ed addensamento della trama connettivale: quindi un'alterazione funzionale. EndermologieŽ ripristina la fisiologia nel microcircolo e riduce la fibrotizzazione dei pannicoli in cui si localizza l'inestetismo.




Site Map